profughi lesbo

Lesbo, settembre 2020. Una foto di Yara Nardi prova a infrangere il muro di indifferenza globale che circonda la vita di migliaia di profughi arrivati dalla Turchia, tra cui centinaia di bambini.

Persone che vivono ammassate lungo la strada che collega il campo profughi di Moria, il più grande d’Europa, distrutto da un incendio doloso divampato nella notte tra l’8 e il 9 settembre, e la città di Mitilene, sull’isola greca.

“Possiamo senza dubbio testimoniare che le condizioni di vita in queste isole greche sono tra le peggiori del mondo” ha scitto la testata Swissinfo.ch, in un reportage, una posizione fatta propria anche da diversi esponenti della chiesa cattolica, in primis Papa Francesco. Mentre i vertici europei non riescono a trovare una soluzione, che mai come ora deve essere umanitaria, civile, e non politica, Fiorella Mannoia si fa megafono del grido di dolore che si alza da Lesbo:

 

Torna alla HOME PAGE

SOSTIENI TINATODAY



Tinatoday è un progetto nato dall'idea di un gruppo di giornaliste: creare un giornale scritto da donne per le donne, uno sguardo femminile sul mondo in cui viviamo, troppo spesso raccontato da voci maschili e/o male oriented. Tinatoday parla di fatti di cronaca, politica, economia, anche con approfondimenti, video, interviste ed inchieste. Per continuare a fare questo lavoro abbiamo bisogno del vostro sostegno, anche piccolo.

Per aiutarci a far crescere Tinatoday clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TinaToday supplemento quotidiano a LineaNews - Agenzia di stampa fondata da Francesco Brasco nel 1994 - reg. Trib. Vicenza n. 1067 del 18/11/2003
- dir. resp. Francesco Brasco - Direzione e redazione: Piazza delle Biade, 5 - 36100 Vicenza