Troina

Gli esami sul dna hanno confermato lo stupro da parte di un operatore socio sanitario ai danni di una giovane disabile ricoverata all’Icrcss “Oasi Maria Santissima”, a Troina, Enna. La giovane, a seguito degli abusi, è rimasta incinta.

La confessione

L. A., 39 anni, assistente sociosanitario, in servizio dal 2018 nella struttura di ricovero e cura per i disabili gravissimi, aveva confessato di avere avuto un rapporto sessuale con la giovane tra la fine di marzo ed i primi di aprile scorsi, mentre la struttura era in lockdown per un grosso focolaio di Covid 19.

La conferma del dna

La vicenda era emersa solo a settembre quando gli operatori dell’Oasi avevano scoperto la gravidanza della giovane e informato i familiari che hanno immediatamente presentato una denuncia alla squadra mobile di Enna. Adesso l’esame comparativo tra il Dna di L. A. e quello del nascituro, ha confermato la paternita’.

L’esame ha permesso di stabilire una compatibilita’ pari al 99.9%, con il Dna dell’umo reo confesso dell’abuso, ma dopo la nascita del bambino, prevista per dicembre prossimo, verra’ effettuata un’ulteriore comparazione.

Le indagini

Le indagini nel frattempo avrebbero confermato i sospetti che le violenze sulla disabile, che non sarebbe in condizioni di avere coscienza della stessa gravidanza, sarebbero avvenute in piu’ occasioni.

I ginecologi incaricati dalla procura di esaminare la giovane disabile, escludono che vi sia stato un unico rapporto sessuale, mentre la neuropsichiatra e la psicologa incaricate dalla procura di accertare la capacita’ cognitiva della vittima, hanno ritenuto che la vittima e’ totalmente incapace di esprimere qualunque consenso, dal momento che ha gravi difficolta’ anche a rispondere ai bisogni primari.

Altri abusi?

La procura sta indagando per accertare se L. A. ha abusato anche di altre donne disabili ricoverate all’Oasi. Al termine di accertamenti in corso delegati alla Squadra mobile di Enna, si valutera’ se disporre ulteriori accertamenti per verificare l’esistenza di segni di violenza sessuale ai danni di altre ospiti della struttura.

Segui Tinatoday su FACEBOOKTWITTER e INSTAGRAM

SOSTIENI TINATODAY



Tinatoday è un progetto nato dall'idea di un gruppo di giornaliste: creare un giornale scritto da donne per le donne, uno sguardo femminile sul mondo in cui viviamo, troppo spesso raccontato da voci maschili e/o male oriented. Tinatoday parla di fatti di cronaca, politica, economia, anche con approfondimenti, video, interviste ed inchieste. Per continuare a fare questo lavoro abbiamo bisogno del vostro sostegno, anche piccolo.

Per aiutarci a far crescere Tinatoday clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TinaToday supplemento quotidiano a LineaNews - Agenzia di stampa fondata da Francesco Brasco nel 1994 - reg. Trib. Vicenza n. 1067 del 18/11/2003
- dir. resp. Francesco Brasco - Direzione e redazione: Piazza delle Biade, 5 - 36100 Vicenza